Menu Chiudi

Presentazione del libro: “Lorenzo Rocci S.J. Diario (anni 1880-1933)”

Lunedì 4 luglio alle ore 16:00 presso la Sala degli Svizzeri a Villa Mondragone avrà luogo la presentazione del libro Lorenzo Rocci S.J. Diario (anni 1880-1933). La partecipazione all’evento è su prenotazione, le persone interessate potranno scrivere a: libropadrerocci@amm.uniroma2.it per riservare il proprio posto.

L’opera pubblicata è un’edizione critica del diario personale del p. Lorenzo Rocci, che permette di conoscere a fondo l’autore del famoso Vocabolario di greco. In essa è stata ricostruita la biografia dell’insigne gesuita interamente fondata su base documentaria: molto riguarda la storia di Villa Mondragone. 

La pubblicazione dell’opera è stata possibile grazie alla lunga ricerca condotta dal Prof. Vittorio Capuzza, apprezzato docente del nostro Ateneo. Il libro nasce nel quadro della intensa attività di collaborazione che esiste fra il nostro Ateneo e la Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù e che si esprime nelle due Introduzioni pubblicate nell’opera e scritte dal Padre Provinciale, p. Roberto Del Riccio sJ e dal Rettore dell’Università, il prof. Orazio Schillaci.

La fama di Lorenzo Rocci è legata alla sua opera più grande e imponente, il Vocabolario di greco (1939), eppure, si sapeva finora pochissimo sul suo autore: egli fu per tanti anni Preside del Collegio di Villa Mondragone, ove abitò; la Villa è oggi di proprietà dell’Università di Roma “Tor Vergata”. In quel Convitto studiarono fino agli anni ’50 tantissimi studenti, molti dei quali ebbero la fortuna di avere come Maestro di conoscenza e di vita proprio il p. Rocci.

Al termine della presentazione del libro sarà inaugurata la mostra fotografica:
Una Scuola dal passato per le Scuole del presente: il Collegio di Villa Mondragone” all’interno del PCTO dell’Ateneo con la Provincia EUM dei Gesuiti “Una scuola di scuole. Fra arte e scienza a Villa Mondragone”.

Clicca qui per scaricare la locandina dell’evento.

Clicca qui per scaricare la locandina della mostra.

I posti sono limitati, la prenotazione sarà possibile fino ad esaurimento posti.